Tracciabilità EasyLog per le merci pericolose

Il trasporto di merci pericolose e di carichi  eccezionali comporta ancora oggi una serie di problemi connessi soprattutto alla loro tracciabilità.
La ricerca avanzata nell'ambito dell'information and Communication Tehnology (ict - Tecnologia dell'informazione e della comunicazione) e dell'innovazione digitale può fornire strumenti e tecnologie in grado di segnare un punto di svolta delle merci nel suo complesso e, in particolare, proprio nela pianificazione del trasporto delle merci pericolose.
Si inserisce in questa prospettiva EasyLog ( E- Adaptive Service for Logistic,servizi elettronici adattativi per la logistica),un progetto di ricerca applicata promosso dalla Fondazione Politecnico di Milano,che ha realizzato una piattaforma tecnologica (comprendente strumenti hardware,software,sensoristica e impianti di telecomunicazioni) per l'erogazione di servizi specificatamente connessi alla gestione delle flotte e degli interporti.

Non solo quindi georeferenziazione dei mezzi e pianificazione dei servizi nelle aree di carico, scarico e interscambio, ma anche monitoraggio continuo dello stato di conservazione della merce trasportata,attraverso sistemi di rilevamento e trasmissione dati.

Tutti elementi di straordinario rilievo soprattutto per la prevenzione del rischio e per la gestione di eventuali situazioni di emergenza che necessitano,per  esempio,dell'intervento degli organi di pubblica sicurezza e soccorso.

Il progetto EasyLog si è proposto la ricerca industriale e lo sviluppo precompetitivo di un prototipo di piattaforma adattiva di servizi in rete a supporto delle aziende operanti nel settore del trasporto merci,con particolare riferimento alla gestione delle flotte (attraverso il monitoraggio e la georeferenziazione dei mezzi ), la pianificazione dei servizi (con particolare attenzione a quelli speciali per le merci pericolose), la simulazione dei processi per la validazione e ottimizzazione dei servizi e il supporto d'integrazione intermodale del trasporto merci.

Una cospicua parte del progetto è stata inoltre finalizzata alla formazione di giovani che hanno seguito due percorsi professionali specifici rispetto ai sistemi logistici e il trasporto avanzati,la prima con competenze principalmente di carattere gestionale,la  seconda più prettamente tecnica.

Il corso di formazione specialistico in "Innovazione e sistemi avanzati per la logistica e trasporti" è stato realizzato attraverso il contributo di docenti universitari del Politecnico di Milano e professionisti/consulenti,partner del progetto,provenienti dalle più affermate società del settore logistico e dei trasporti.

Capofila del progetto è Siemens,a cui si sono affiancati Italdata e alcuni partner: Politecnico di Milano (Dipartimento di Elettronica e Informazione, Dipartimento di Ingegneria gestionale,Polo regionale di Como,Fondazione Politecnico di Milano,Poliedra Cat e Metid) e alcune piccole e medie imprese di Piacenza (Irix  Srl, branca Ict di Piacenza Intermodale Spa- realtà imprenditoriale che associa 18 aziende operanti nei settori del trasporto su ruota, del trasporto intermodale, della logistica integrata e dei servizi alle imprese gestendo il terminal intermodale di Piacenza -, Tarasconi Trasporti Srl e Ltp Srl).

Gli obiettivi di ricerca del progetto prevedevano l'analisi dei modelli e dei processi del trasporto merci e l'individuazione di scenari innovativi, l'individuazione e lo sviluppo di un sottosistema per la sensoristica, la progettazione e lo sviluppo di u sottosistema di comunicazione tra i soggetti coinvolti, la realizzazione di una piattaforma per l'erogazione dei servizi, la progettazione e lo sviluppo di un sottosistema per la gestione  delle flotte e la sperimentazione della struttura realizzata.

Il progetto EasyLog si inserisce in un contesto di evoluzione generale del sistema dei trasporti che vede la nascita e lo sviluppo di nuovi scenari di mercato per i servizi marittimi e ferroviari, accompagnati da un ampliamento della gamma delle prestazioni richieste al trasporto merci.

Inoltre, il sistema dei trasporti deve oggi fare fronte a problematiche quali le ripercussioni sulla catena logistica delle politiche ambientali e infrastrutturali, l'impatto dell'innovazione tecnologica sugli operatori del trasporto,la crescente criticità nell'attraversamento dei valichi alpini,la spinta verso il gigantismo navale e i servizi feeder.

In questo complicato contesto EasyLog può portare benefici concreti,permettendo ai soggetti operanti nel settore del trasporto merci di esercitare un controllo attivo e in tempo reale sul percorso svolto dalle proprie attrezzature, ottimizzando il servizio di trasporto e garantendo elevati standard qualitativi e di sicurezza.

Cosa che acquista una rilevanza maggiore in relazione ai trasporti di categorie merceologiche rischiose,quali le merci pericolose.

 

 

 

Autore: Enrico Minora - Articolo tratto da "Il Sole 24 Ore Trasporti" n. 8 pag. 6

 

del 28 apr.- 10 mag. 2008 

Commenti

Invia nuovo commento

Disclaimer
  1. I contenuti dei singoli commenti rappresentano il punto di vista dell’autore degli stessi, pertanto il proprietario di www.progitech.org dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori, ovvero per commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze o delle leggi, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

  2. Qualora doveste riscontrare dei commenti illeciti, siete pregati di contattare l’Amministratore del sito che avrà cura di rimuoverli immediatamente. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Ignora gli spazi ma rispetta maiuscole/minuscole!