Rassegna Stampa -> Trasporto Merci Pericolose

Giovedì, 22 Ottobre, 2009 - 08:12

Il Consiglio dei Ministri n.66 del 15/10/2009, su proposta del Ministro per le politiche europee, Andrea Ronchi, e dei Ministri di settore, ha approvato gli schemi di Decreto Legislativo sui quali verranno acquisiti i pareri prescritti, per il recepimento delle seguenti direttive comunitarie:

Martedì, 24 Febbraio, 2009 - 17:00
Non sono poche le novità introdotte dal nuovo regolamento '09 Onu Vademecum dell’Adr.
Dal 2 febbraio introdotto il «barrato rosa» - Stretta sulle cisterne
Un nuovo modello per il certificato di approvazione del veicolo adibito al trasporto di merci pericolose, per facilitare l'inserimento dei dati nel sistema informatico centralizzato e quindi i controlli su strada.
Venerdì, 24 Ottobre, 2008 - 14:32

 

L'ADR 2009 è alle porte
La nuova edizione dell'accordo internazionale che disciplina il trasporto delle merci pericolose (Adr 2009) entrerà in vigore il 1° gennaio 2009.
Come di consueto, ci sarà un periodo transitorio, fino al 30 giugno 2009, durante il quale saranno ancora applicabili le precedenti disposizioni dell'Adr 2007.
Per l'Italia dovrà comunque essere emanato il decreto ministeriale che recepisce anche nel nostro Paese la nuova normativa europea.
Martedì, 13 Maggio, 2008 - 10:55

Il trasporto di merci pericolose e di carichi  eccezionali comporta ancora oggi una serie di problemi connessi soprattutto alla loro tracciabilità.
La ricerca avanzata nell'ambito dell'information and Communication Tehnology (ict - Tecnologia dell'informazione e della comunicazione) e dell'innovazione digitale può fornire strumenti e tecnologie in grado di segnare un punto di svolta delle merci nel suo complesso e, in particolare, proprio nela pianificazione del trasporto delle merci pericolose.

Martedì, 22 Gennaio, 2008 - 08:33

Dopo la Liberalizzazione Petrolifero, l’accordo è fatto. 

È il secondo in ordine di tempo dopo la liberalizzazione tariffaria ma certamente il primo per importanza, l’accordo volontario per il trasporto dei prodotti petroliferi, recentemente firmato dai rappresentanti dell Unione petrolifera e dagli autotrasportatori.
È stato stipulato seguendo alla lettera quanto previsto dal Decreto Legislativo n. 286/2005. l’accordo di settore ha una durata di 3 anni e sarà tacitamente rinnovato di anno in anno, salvo l’esplicita disdetta da parte di uno dei firmatari.La sua entrata in vigore è stabilita per il decimo giorno successivo alla notifica dell’accordo al ministero dei Trasporti, operazione che avverrà dopo il via libera dell’Antitrust.