Per i distributori di benzina orari liberi e servizi integrativi

 

Via libera ala manovra fiscale per la stabilizzazione dei conti pubblici e rilancio dell'economia .
Al termine di una riunione durata 40 minuti ,sono stati approvati un decreto e un disegno di legge che prevedono interventi per 35 miliardi nel prossimo triennio,di cui 13,1 nel 2009.
Autotrasporto,liberalizzazione del settore carburanti,servizi pubblici locali,privatizzazione di Tirrenia : sono solo alcune delle novità sul fronte dei trasporti.
Liberalizzazione distributori (Ddl).

Saltano tutti i vincoli legati ai distributori di benzina.
In nome del principio sancito dalla Ue in materia della concorrenza,la manovra d'estate dispone che l'installazione e l'esercizio degli impianti non siano più subordinati alla chiusura di impianti esistenti e a contingentamenti numerici,nè al vincolo delle distanze minime tra impianti ed esercizi commerciali.
Via libera anche ai servizi integrativi:gli impianti di benzina potranno,d'ora in poi,offrire anche servizi cosidetti non oil.
La manovra interviene anche sul Dlgs 32/1998 ("Razionalizzazione del sistema di distribuzione dei carburanti"),eliminando il vincolo della chiusura di almeno settemila impianti per consentire al gestore di aumentare l'orario massimo di servizio fino al 50% dell'orario minimo stabilito.
La manovra dispone,infine,che Regioni e Province autonome promuovano il miglioramento della rete distributiva carburanti e la diffusione dei carburanti eco-compatibili,secondo criteri di non discriminazione,efficenza e qualità del servizio per i cittadini.
Autotrasporto (Dl).
Per fronteggiare la grave crisi nel settore dovuta all'aumento dei prezzi dei prodotti petrolieri,fino al 31 dicembre 2008 Sviluppo Italia provvederà alle opportune misure di sostegno volte a consentire il mantenimento dei livelli di competitività
Tirrenia e cabotaggio (Dl)
La compagnia Tirrenia potrà essere privattizzata e allegerita dalle società regionali di navigazione e dal loro carico di esuberi.
Queste società saranno trasferite gratutitamente alle Regioni.
Le funzioni e i compiti relative ai servizi di cabotaggio marittimo che si svolgono all'interno di una Regione,sono esercitati dalla Regione stessa,con contratti di servizio,secondo quanto previsto dal Dlgs 422/1997.
Ma la manovra consente loro,in presenza di comprovate esigenze economiche,sociali e ambientali,di affidare l'esercizio dei servizi di cabotaggio a società di capitale da esse interamente partecipate.
Servizi pubblici locali(Ddl)
Per tutte le public utilities cessa dal 30 giugno 2009 il divieto per le società che hanno acquisito gestioni senza gara di averne altre oltre la principale,il 31 dicembre 2010 cessano gli appalti in house e l'affidamento in house sarà possibile solo in casi eccezionali.
in realtà nel trasporto pubblico locale l'obbligo di gara è già stato sancito con il dlgs 422/1997.


Articolo tratto da "Il Sole 24 Ore Trasporti" n.12 pag.2

Di Marzialetti Silvia

 

 

Commenti

Invia nuovo commento

Disclaimer
  1. I contenuti dei singoli commenti rappresentano il punto di vista dell’autore degli stessi, pertanto il proprietario di www.progitech.org dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti dai lettori, ovvero per commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze o delle leggi, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata.

  2. Qualora doveste riscontrare dei commenti illeciti, siete pregati di contattare l’Amministratore del sito che avrà cura di rimuoverli immediatamente. I commenti che riportano un indirizzo di posta elettronica palesemente fittizio saranno rimossi.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Ignora gli spazi ma rispetta maiuscole/minuscole!